martedì, aprile 03, 2007

 

NATA LIBERA


Sono nata di venerdì santo. Non posso essere stregata, mi ha assicurato mia madre. Non da maghi e fattucchiere. Ma non servono pozioni e intrugli colorati per incatenare una mente. Alcune prigioni hanno i cancelli aperti. Grandi finestre che si affacciano su mondi lontani da vedere e non toccare, come fossero i fili scoperti di un collegamento elettrico. Altre hanno il sapore del cioccolato.

Ho sentito spesso parlare di libertà. Ne parlavano le canzoni degli anni Settanta. Usciva dalle pagine di una letteratura che ha intrecciato storie sulle strade e illuso generazioni di sognatori senza passaporto. Ne parlava mia cugina in partenza per l’India alla ricerca di una spiritualità straniera.

L’ho vista dipinta sulle magliette. Disegnata sullo sfondo chiaro di una tela senza autore.

Ho imparato l’indipendenza da mio nonno. Lui diceva sempre che se non mangiava una pesca staccata dall’albero, da solo, in un pomeriggio di sole, non era estate. Un frutto, la sua libertà. Come la domenica dei miei tredici anni. Come un pomeriggio passato con Clara.

Frizzante penalista romagnola, in sella alla sua mitica 193 cavalli, Clara è l’amica storica delle mie giornate al sole.

Siamo a Milano Marittima, cuore glamour della riviera. Da anni non passeggiavo in quel salotto che sa di mare e di profumi di marca. Una bionda in cima al tacco porta a spasso l’ultima fragranza di Kenzo. Quella dell’uomo con gli occhi verdi è sicuramente Azzaro. Roccobarocco evapora dai polsi di una ragazza dai capelli lunghi scuri e Clarins circonda il collo di una vecchia signora che si sente trentenne. Io e Clara siamo in vetrina, sedute a un caffè e in compagnia di due bicchieri brindiamo al suo compleanno. Accanto a noi, il tronco di un vecchio pino buca il soffitto ed esce all’aperto come folto ombrello di aghi sempreverdi che riparano dalla voce della natura.

Clara è da sempre la fidata depositaria dei miei profondi segreti e l’autentica fomentatrice di tutti i miei sogni. Mentre ci sfilano davanti bocche siliconate in scarpe di coccodrillo e uomini dai volti tirati, scopriamo le carte e ci confidiamo fino all’ultimo pensiero bevendo vino francese. Al tavolo, una coppia di bicchieri si svuota mentre il posacenere perdona il vizio, accogliendo una dopo l’altra quelle sigarette che da tempo non fumavo. Passiamo dal riso al pianto come bimbe che cadono giocando e dal pianto torniamo al riso, mentre pensionati coi capelli tinti portano a spasso l’opportunismo di ventenni scosciate e uno dopo l’altro vedo passare i miei vecchi compagni di classe sempre più grassi e meglio vestiti. Le ore che passano sulle nostre divagazioni ci restituiscono parte di quella serenità che ci portavamo appresso negli anni dei catamarani al largo, quando l’abbronzatura non bastava mai. Erano gli anni della sabbia nelle pagine di un libro d’esame.

Le nostre parole sfumano come il finale di una musica nota. Il vino è finito. Il tempo a nostra disposizione scaduto. Lei deve tornare dalla sua bambina. Mentre io torno dentro l’uovo di Pasqua, ma basterebbe guardare la mia faccia per capire che non ci sarei mai voluta entrare.

Etichette:


Comments:
Cara Lucia,
che bella bambina che eri!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :-D

Immagino che tu sia anche una bella donna, sicuramente sei una delicata narratrice; sempre a cavallo tra realtà e poesia.

Conoscere la tua essenza attraverso le parole che ci regali sta arricchendo il mio cuore e nutrendo la mia fantasia. Grazie! ;-)

Un abbraccio scuolaHolden :-)
 
che bello passare una giornata così, in compagnia della tua più cara amica, via dalla pazza folla anche se lì ne avete incontrata di fauna....
ogni tanto bisogna concedersi qualche ora, giorno di ozio, fermare il tempo e riempirlo di chiacchiere come si faceva da ragazze, roba da rigenerare l'anima, il cuore e lo spirito
 
io uso aramis e non uso andare in giro a Milano Marittima ... ;)
 
ha ha ha ha ha! Che bella giornata deve essere stata ... da perderci testa, anima e tempo ... Sicuramente i pensieri si allontanano per dare spazio all'anima, quella vera che facilmente resta ad osservarci mentre crediamo ignare di farla franca ...
Avrei voluto avere e vorrei avere tante giornate come quelle da te descritte.l
Babi.
 
non sei cambiata, brava! hai conservato quella bella luce negli occhi... quella voglia di sognare e raccontare per raccontarsi...
Fra un po' passerà un altro anno, ma per quelli come noi il tempo non passa mai:)
Un bacione
 
ciao Lucia, sono Margherita..
scrivi in un modo fantastico, ho scoperto questo blog solamente pochi giorni fa, ma in più brani ho trovato frasi che descrivono il mio stato d'essere attuale...
spero di non offenderti , ma ho estrapolato quei brani e li ho messi sul mio space..
non sono una scrittice, e purtroppo neanche ho la capacità di trasmettere le mie sensazioni scrivendo o parlando.. puoi immaginarti la mia gioia quando trovo libri, brani , canzoni , o anche semplicemente frasi che mi esprimono!grazie mille...
 
@ Alberto
Immaginazione e fantasia si incontrano per ridisegnare un volto sconosciuto. Immaginazione ha portato i pennelli colorati, ma fantasia ama il gessetto nero. Dal foglio bianco, a poco a poco, emerge lo sguardo virtuale di una donna che piange. Sono io. Ma non è detto che siano lacrime amare. E a guardarle bene, non sono nemmeno lacrime.
Un abbraccio tretì

@ Zefirina
con Clara non accadeva da anni.
"Riempire il tempo di chiacchiere", il posacenere di cicche spente e il pensiero di nuovi propositi.
Il risultato è la voglia di rivedersi.
A presto.
:-)


@ Riccardo
:-)
sospettavo Aramis, ma non osavo chiederlo. In questo piccolo spazio i profumi si mescolano.
;-)
a presto
 
@ babi
mancavi solo tu!
;-)

@ cilions
non sono cambiata, è vero. Ma non c'è più nessuno disposto a fari le treccine, vista la lunghezza dei capelli.
bacione


@ barbieunderground
Grazie e benvenuta.
Postare parte dei miei scritti sul tuo space è possibile solo se ne citi l'autore. Tutte queste parole sono coperte da copyright e il mio editore è molto pignolo.
Grazie ancora
A presto
 
Sei proprio tu, per quel pochissimo che di te si può capire leggendoti. Gli occhi e l'espressione tra il malinconico e il sognante non sono comuni. La data di nascita, si dice, parla tanto di noi. Pianeti e lune che si rincorrono a formare una persona unica e irripetibile. Nel tuo caso, una bimba con treccine e voglia di nascondersi dentro un uovo più grande di lei, che già pensa alla libertà e all'indipendenza di cui le parlava il nonno. Un venerdì santo non è giorno da tutti, e non perchè tu non possa essere stregata, ma forse perchè sia tu a stregare gli altri. Con le parole, con la scrittura, con la dolcezza.
E' bello farsi stregare così.
Buon compleanno Lucia.

P.S. Il libro con dedica lo voglio anche io...
 
@ Daniela
Grazie Grazie Grazie
Trovo le tue parole dopo aver commentato da te. Stasera ci rincorriamo ma domani sera uscirò con un anno in più.
Ti abbraccio forte forte

PS
la dedica è già nella punta della stilo. Basta spingerla contro la carta e lasciarla andare.
 
l'isola che c'è



e ci sarà un posto
dove restar bambini,

giocando con le dita
tra la sabbia ed il mare,

dove trattenere un aquilone
sul filo d'un sorriso,

seguendo con lo sguardo
le nostre parole allontanarsi,

e come labbra al primo bacio
rimanere ammutoliti.
 
Bere in due vino francese a milano marittima è come andare in India con addosso solo due gocce di azzaro.

Tutto il resto è noia.
 
@ VIP
Ma dai su, è pure il mio compleanno!
;-)
 
Tantissimi auguri cara Lucia. Tu mi hai lasciato il vino francese (che non ho ancora aperto perché sono rientrata adesso da Roma) e io ti ho preparato una sorpresa di là da me (guarda a destra, nel posto riservato al "primo piano").

Bello questo pezzettino di estate. Mi ha fatto ripensare alle mie estati a Forte dei Marmi, fra le vetrine di brand e colori, gli stabilimenti che gareggiavano (e lo fanno ancora, ma senza di me) per inventarsi qualcosa di più squisitamente innovativo e ricercato per accontentare le esigenze di non più giovanissime signore ingioiellate e truccate anche in spiaggia, il lungomare che pullulava di giovani donzelle profumate di fragranze appena create e baldi giovani che sfoderavano sorrisi che sembravano regali a buon mercato e...sopratutto le "gnocche di prua", ma questa è un'altra storia e forse un giorno la infilerò in quel cassetto di là.

Ancora auguri.
Ps: anche io sono nata il 4, ma di maggio.

Baci
:)
 
Anche da me c'è qualcosa per te...

(poi ripasserò, per ora sono qui di nascosto e in punta dei piedi...)

E' mezzanotte?
AUGURI!!!!
 
Prima di tutto il post che avevo già letto ma che mi ero ripromesso di venire a commentare con calma...
Ciò che mi viene da pensare è che le gabbie sono terribili, ma ancor più quelle aperte, soprattutto quando si rimane lì a fissare la vi di fuga inspiegabilmente impotenti e immobili... quando le sbarre sono di cioccolato, poi, diventa tutto persino perverso e intimamente crudele!

Ciò detto

TANTI TANTI AUGURI anche da parte mia... non è proprio mezzanotte, ma poco più... ho portato la fetta di torta che mi hai lasciato e due cucchiaini, così magari la mangiamo assieme, vuoi?
Un bacio
D
P.S.
Dentro la torta ho nascosto una lima... mi raccomando, pare sia infallibile per segare sbarre di cioccolta ;-)
 
Auguri :-DDD

Descrivi in maniera spettacolare la Milano M. che conosco e che vive parallelamente a me ogni sera che esco e la osservo dal Casablanca. A volte ci incontriamo, ci salutiamo, ma il più delle volte ognuno torna per la propria strada. Semplici conoscenti, ma ormai di lunga data.
Improbabili decoltè che rompono il silenzio dei gelidi sabati sera invernali, identità posticce che esistono solo nell'arco di una serata finto-glamour nel locale in cui nulla ha un senso se non sei un calciatore, donne nascoste sotto il trucco mal riuscito di un doppiaggio alle prime armi... Un mondo parallelo... Una dimensione la cui ragione d'essere è il nulla assoluto, se non fare da collante al mondo vero che vi abita dentro. Questo mi piace di M. Marittima: il mio mondo :-D

Ancora tantissimi auguri :-)

N_L
 
@ poeta anonimo
Mare, sabbia e un aquilone.
Questa è la poesia del mio compleanno.
Grazie, come sempre.
un abbraccio


@ Assu
Le "gnocche di prua"? Sono attrezzi da marinaio?
Innalza i calici e brinda. Questo è vino che non picchia in testa.
Grazie ancora e baci
:-)


@ Dandapit
Più puntuale dell'aria mi raggiunge il tuo augurio poco prima di dormire l'ultimo sonno in questa età. Sognerei un campo di papaveri, se potessi scegliere. Ne farei un mazzo enorme e te lo farei trovare sulla tavola il giorno del tuo arrivo. Grazie Danda. Anche se sei passata in punta di piedi, io ti ho sentita camminare.
;-)
baci (tanti)
 
@ Diego
Mangiamoci la torta. Ho una bottiglia di vino francese. Stappo? ;-)
PS
La lima l'ho trovata. Ora spero di avere il coraggio di incidere una superficie così lucida e profumata. Nel caso ti farò sapere.
Grazie
bacio
 
Te le faccio io le treccine, ho pazienza da vendere!!! ;)))
TANTI AUGURI DI BUON COMPLEANNO CON AFFETTO, CARA!
fadiesis
 
Dylan Dog non so se fa in tempo ad arrivare da Londra. Non prende mai l'aereo e il suo Maggiolino arranca.
Ti fa gli auguri e dice che, sebbene astemio, per te avrebbe fatto volentieri un'eccezione stasera. Magari con una birra analcolica.
Non sarebbe mica male portarselo a spasso sottobraccio per Milano Marittima, no? Fareste sfigurare tutte le altre coppie.
Cretinate a parte, ancora auguri.
 
Tanti auguri di buon compleanno!!! Nonostante non scriva spesso commenti, passo sovente di qua a leggere i tuoi post, anche se chiamarli cosí è estremamente riduttivo! I tuoi racconti mi consentono di sognare e di evadere per un attimino dalla noiosa realtà mentre, seduta alla mia scrivania, affronto il lavoro quotidiano.
Un bacio e ancora tanti auguri!
 
Stavo pensando alla libertà. Per me libertà è soprattutto concedere a se stessi di poter cambiare idea.

Sono molto gelosa, sai? Hai ricevuto gli auguri da Dylan Dog!

Ti lascio un saluto veloce e ancora tanti auguri. Domani sarò a Cagliari e poi, forse, chissà, qualche giorno/ora di riposo.

ciao
 
e io che pensavo di venire qui a spifferare al mondo che oggi era il tuo compleanno e invece lo sapevano già tutti...sniff..va bè! tanti auguroni ancora.mille baci anche se ne meriti molti di più!!!
 
Quei ricordi sono irrinunciabili...Un abbraccio in una ennesima giornata di pioggia...
 
@ N_L
Milano Marittima, il tuo mondo. E tu che profumo metterai?
;-)
PS Ma esite ancora il Casablanca?
:-)


@ fadiesis
Grazie cara anche per le treccine. Immagino che vorresti darmi anche una tiratina d'orecchie. Sbaglio?


@ k
Con lui sì che ci andrei in giro per Milano Marittima. Pensa il post che scriverei!
"A SPASSO CON DYLAN"
:-)
PS Potrei sempre indossare la camicia nuova che avevo comprato per il sole.


@ LAURA
Grazie. Il sogno è comunque parte della realtà.
a presto
;-)
 
AUGURI AUGURI AUGURI!!!!
Babi
 
Qua nel blog tra avvocati e psichiatri ... è un casino!!!!
Babi
 
che meraviglia i ritorni, gli incontri con l'altro che poi è il ritrovamento del te stesso di allora....e il punto della situazione, con l'amica che sa tutto di te, che è depositaria dei tuoi segreti e tua massima e sincera sostenitrice.... sapere che questo lo avrai sempre. bellissimo!!
 
Sei nata libera come la leonessa degli omonimi film (anni ’60) e telefilm (anni ’70, ma alla base di entrambi c’è un libro che non ho letto). Ricordi? Rimasta orfana, veniva allevata in Kenya da una coppia di veterinari, che la rieducavano alla vita selvaggia con l’intenzione di restituirla alla savana: davvero commoventi gli attimi in cui la leonessa doveva scegliere tra la propria libertà e gli affetti (e le certezze) che l’avevano circondata fino a quel momento.
 
La leonessa Elsa!
Che meraviglia.... quante giovani emozioni e soprattutto quanti insegnamenti!

fadiesis :)
 
IO conosco molto bene Milano Marittima, avendoci lavorato parecchie estati, la riconosco nella tua descrizione e mi sembra anche di ricordare il locale col pino dentro.Una città che ho amato e odiato, nei momenti in cui non mi sentivo in sintonia con le persone che così bene hai descritto.
Comunque la compagnia di un amico o amica è determinante, per fortuna anche io ne ho alcuni, che vedo pochissimo, ma quando ci troviamo e come se ci fossimo lasciati la sera prima al bar e non hai bisogno di spiegare perchè non ti sei fatto vedere per mesi, l'amico capisce.....
Ciao, è sempre un piacere leggerti..
Comunque eri una bella bimba!!
 
@ Assu
"libertà è concedere a se stessi di poter cambiare idea"
Mi rimangono dentro queste tue parole. Grazie per averle lasciate qui da me.
Salutami la Sardegna.
:-)
bacioni e a presto


@ panzabiker
lo sapevano tutti, sì. Ci deve essere una talpa. ;-)
grazie. E tutti sti baci? Sei proprio sicuro che siano tutti per me? Posso tenerli?
:-)


@ astralla
ciao, piove ancora? Oggi ho raccolto l'acqua in un secchio per annaffiare le piante nei prossimi giorni. Di solito, quando lo faccio torna il sole. :-)
a presto
un abbraccio


@ babi
grazie tesoro, e per fortuna che qua trovo sia avvocati sia psichiatri. Credo mi serviranno entrambi, prima o poi.
;-)


@ aurora
sono tornata ora dal cinema. Ho visto "saturno contro". Conosci Ozpetek? Sento ancora la voce del protagonista che conclude dicendo che nulla è "per sempre". Leggendoti, mi nutro del tuo ottimismo, e asciugo le lacrime di commozione per quell'ultima scena.
Te lo consiglio.
a presto
;-)
 
@ mucomarx
ero piccola quando passavano in tivù le storie di Elsa. Gran bel micio, pensavo. Ricordo anche una vecchia canzone di Leano Morelli che portava lo stesso titolo. Sfido chiunque a ricordarla, tu incluso, nonostante non sia il tuo genere.
;-)
a presto
PS Se la ricordi potresti canticchiarla?


@ fadiesis
Sto ascoltando un vecchio album dei Dire Straits. Era la musica che accompagnava il mio ventesimo compleanno, il più brutto di tutta la mia vita. Con la giornata che sta sfumando ha solo una cosa in comune: la voce di Mark Knopfler.
;-)
baci cara


@ polix
qualche amico è cambiato e qualcuno è morto. Due sono ingrassati. Alcuni vivono all'estero. Altri non li vedo mai. Ecco quel che rimane di un'intera compagnia: io e Clara che brindiamo alla sua bellissima età.
PS Il caffè di Milano Marittima è quello che si affaccia sulla rotonda. E' lui?
:-)
ciao, a presto
 
Certo che esiste ancora il Casablanca :-) Se sbirci nelle mie foto (consiglio sempre a stomaco vuoto O:-) )in prevalenza sono tutte scattate li :-D
Forse indosserei del Drakkar in questo momento, anche se le mie preferenze vanno all'Eau Sauvage. Diciamo che forse sono l'imprinting del profumo per me... Peraltro il secondo è lunico che riuscirei a "portare" addosso.

Milano M. stasera era a riposo. Un Hype spettrale dava una parvenza vaga di "rimasugli" di vita... Attendiamo con ansia sabato sera B-)

N_L
 
non credo che milano marittima sia il posto per me =)
 
Piu che un commento è un augurio postumo alla ricorrenza della tua nascita...cia cia Kit
 
Questo tuo post dal sapore e dalle atmosfere felliniane mi ha lasciato un pò di amarezza da nascondere dietro a un fragile sorriso.
E non so perchè ma è proprio così che ho immaginato il tuo mentre scrivevi questo post.
C'è un particolare molto bello nelle cose che hai scritto: mentre il mondo intorno a voi fa di tutto per ingannare o nascondere i segni del tempo, tu e Clara il tempo lo ingannate guardandolo dritto in faccia, a viso aperto, accettando di essere passato ma anche ringraziandolo per le cose che ha lasciato... pur portandosene via alcune.
Il tempo è galantuomo, e credo che non se la prenderà mai con voi per come lo avete trattato.
Con gli altri invece non so.
Inizi e finisci il post parlando di libertà; adesso che sei cresciuta, sono certo che dall'uovo hai anche la forza e la possibilità di uscire. La libertà è tante cose ma forse è soprattutto non crearsi troppe barriere o disillusioni dentro di sè.
...Salutami il sindaco di Milano marittima, Letizia Moratti Marrittima...
 
@ N_L
Ricordo una mattina al Casablanca. Era il primo dell'anno. Forse ero l'unica non ubriaca di tutta Milano Marittima. Guardavo le donne scosciate, il loro trucco colato. Mi sembravano statue di cera messe in forno. Tornai a casa che avevo ancora voglia di ballare...e aspettai con ansia il sabato sera.
;-)
a presto
 
spesso siamo noi ad incatenare la nostra mente, a privarci della nostra libertà...

auguri per domani!
 
Auguri auguri auguriii!!!! Avrei voluto tanto anche io imparare qualcosa dai miei nonni che son stati troppo poco tempo con me per lasciarmi qualcosa se non l'affettuoso ricordo ...
Adoroooo le treccine in una bimba ma io con tutti i ricci che avevo anche con le trecce ero spettinata!!!
 
@ galadriel
Milano Marittima è il posto dei fantasmi. Io ci vado solo per incontrarli.
Non sarebbe adatto a te. Decisamente no.
a presto
;-)


@ kit
vivevo con una ragazza di Ruvo di Puglia. "Cia cia", mi diceva sempre. Come si sta nel tacco della penisola?
Grazie per gli auguri.
:-) bacioni


@ pier
Quell'"atmosfere felliniane" mi ricorda qualcosa di triste. La malinconia di fondo che appartiene ai luoghi di mare della riviera. Lì, dove trovi il tutto e il nulla, ho lasciato le paure della mia adolescenza, ma qualche volta torno a riprendermele.
Ciao Pier,
a presto
un abbraccio


@ perlinavichinga
grazie. c'è sempre bisogno di un augurio per il giorno dopo.
Benvenuta e a presto
 
@ carmen
:-)
ti immagino con le trecce, spettinata, e sorrido.
Mio nonno è stato uno dei miei più grandi amori. Mi chiamava "pulce". Era un uomo bellissimo e se fosse qui oggi mi direbbe di scegliere la frutta col naso.
a presto
 
e lo so...io odio i posti troppo da vip =)
 
Salutami Danda! ;-)
BUONA PASQUA!!!!!!!!! :-D

Un abbraccio senzasorpresa :-)
 
Desidero regalarti un sorriso...

Cara "Nata per essere libera", è venerdì santo, e tu LIBERA sei!
NESSUNO può stregarti...
Nessuno può rubarti il fiore del tuo cuore, nessuno può strapparti le risate argentine, le danze sotto la pioggia tradita dal Sole, o la voglia di gioco, o la ricerca per scoprire, ... NESSUNO!

Per "scoprire" occorre "cercare", chi non cerca, non scopre...

La moto di Clara è pronta a partire, il bicchiere è svuotato, il portacenere colmo, salta in sella...si parte!

(L'uovo è vuoto, chi vuole sorprese se le vada a cercare: non si recapitano a domicilio!!)
^__^
 
mille baci ancora!!ti saluto che ora prendo l'autostrada e vado verso il mare,ho bisogno di pensare a lei che so chi e cos'è, ma soprattutto a me a cui non sono mai riuscito dare un senso.mi porto la chitarra, la mia birra e la speranza che questi giorni facciano germogliare quello che ancora non si vuole risvegliare.buona pasqua a te e a chi leggerà questi auguri!!
 
Ciao Lucia, buona Pasqua a te ed ai tuoi cari
 
PCIU'!!!!
Bacio pasquale.

e

Un abbraccio amicale :-)
 
@ panzabiker
chiedo aiuto. Alda Merini risponde. Queste sono le sue parole per te.

"Non voglio dimenticarti, amore,
né accendere altre poesie:
ecco, lucciola arguta, dal risguardo dolce,
la poesia ti domanda
e bastava una inutile carezza
a capovolgere il mondo.
La strega segreta che ci ha guardato
ha carpito la nudità del terrore,
quella che prende tutti gli amanti
raccolti dentro un'ascia di ricordi."

Mi tengo i mille baci e ti restituisco un abbraccio.
A presto


@ Gidibao
Grazie. Piego le carte colorate delle uova di coccolato. Un'altra Pasqua se n'è andata. Presto sarà estate.
;-)


@ Alberto
:-)
un abbraccio fine feste
 
alda merini ...la sua poetessa preferita....me faceva 'na capa tanta!Ciao! sono tornato!!passate bene le feste? già.. tra poco sarà estate e mi sono portato avanti facendo anche il bagnetto al mare.ho passato i giorni a contare le onde e le notti a contare le stelle..entrambi tentativi vani come quella di dimenticarla! buona settimana!!
 
non ti ho neanche ringraziato per il pensiero.... scusami...mi vesto di sacco e mi cospargo il capo di cenere
 
Trovai un enorme mazzo di tulipani rossi e delicati al mio arrivo,
rossi rossi dal cuore nero nel contrasto d'un colore intenso...
Poi...
due tulipani intrecciarono fra di loro il gambo, si abbracciarono stretti raccontandosi di distese verdi e soli caldi, di fragili farfalle, di narcisi e biciclette viste roteare veloci dai cigli di strade confinanti i loro campi...
Fremettero al venticello primaverile, ascoltando il libero canto delle rondini...
I loro rossi petali si inclinarono baciandosi, promettendosi altri spazi su cui brindare di nuovo alla Primavera!

Una delicata carezza per te, cara "Lucia la dolce" ...ho un canto nel cuore, e una fanciulla sgorgata da fonte che fa capriole!
Ciò accadde grazie a quel bouquet di tuli-tuli-tulipan...
^ ___________ ^
 
@ panzabiker
bentornato!
Preferisco ricordare che dimenticare. Sporcarmi le mani a curiosare nel passato, nelle parole già dette. Crogiolarmi in tutto ciò che non tornerà. Tanto prima o poi si guarisce. La vita futura spinge e incalza per farsi largo fra i ricordi e un giorno ci si accorge di avere lasciato "ieri" su una spiaggia, in un'altra città, in un'altra casa dove non è più possibile tornare a recuperarlo...
a presto
 
@ Danpapit
I tulipani non sono ancora appassiti. Nell'aria c'è un sentimento di gratitudine. Quel canto che mi libera il cuore, le parole confidate e un treno che ha viaggiato verso sud.
Poesie, favole, misteri e meraviglie della vita.
Grazie cara Danda, grazie davvero.
Brinderemo alla primavera e alla vita che si rinnova. Brinderemo ancora. Con la stessa o altra musica, con le stesse o altre pareti. Brinderemo ancora.
 
ciao lucia.
 
ciao ! sei sempre gentile e quello che scrivi lo condivido in pieno...anche a me piace crogiolarmi nei ricordi e nel passato e sporcarmi le mani con quello che non tornerà più(tanto più che lo faccio di mestiere) ma in vista di un miglioramento futuro personale e non(non so se mi faccio capire)ma lei non riesco a farla diventare un ricordo! uno dei miei tanti problemi^.^(poi giuro che non parlerò più di lei)è che in questi anni ho provato a dimenticarmela dappertutto..sul treno ,sott'acqua anche a metterla sotto un sasso ma non ci sono riuscito..me la ritrovo sempre appresso.ho avuto altre fidanzate (una anche per 4 anni)ma il suo pensiero non mi molla. infatti mi dovrò rassegnare...è un pò come le caccole del naso che da bambini non riesci mai a scrollarti dalle dita..bisogna nasconderle agli occhi degli altri e aspettare che si stacchi da sola..forse hai ragione tu.e il futuro mi ha già preso per mano e mi tira sempre più insistente, se non riesco a togliermi questo guinzaglio rischio di rimanere strangolato.
 
@ panzabiker
ora mi lasci senza parole, e ancora una volta chiedo aiuto. Alda Merini risponde, ma preferisco non riportare i suoi pensieri. Troppo forti, troppo tristi in questo momento. Te li risparmio. Me li leggo e mi commuovo. Li leggo ancora una volta. Maledetti poeti!
 
Cara Lucia, come è stata la tua Pasqua? Immagino la descriverai superbamente, tingendola di poesia come d'abitudine. Mi hai detto che sorridevi della mia positività nell'altro commento.... a quel punto ho temuto che se avessi letto il mio penultimo post saresti rimasta molto confusa. Lo ho fatto però scivolare giù con gli altri. Non voglio cancellarlo, ma superarlo questo si. Ora mi sento restituita quella positività che hai visto con lugimiranza! A volte sono triste e rabbuiata da pensieri e la fatica della mia quotidianità mi schiaccia, ma poi riesco a risollevarmi. E' un processo inconscio, involontario,è più forte di me. E' un istinto primordiale di vita e vitalità. E amo poterlo ritrovare in me all'acme della difficoltà. Ora ti lascio e ti auguro una bellissima settimana, Aurora
 
ecco non volevo rattristarti...speravo di farti sorridere con il mio paragone sulle caccole..^.^.passameli pure questi pensieri forti mica è giusto che te li tieni per te visto che te li ho fatti pensare io^.^.sorridiamoci sopra!! ti ringrazio per la condivisione,mi fa bene...spero di restituire il favore un giorno.non credere che sono un depresso,devo solo accettare la mia condizione.per il resto come avrai già capito sono casinista e confusionario..non essere triste(soprattutto per quello che ti ho fatto venire in mente) è un ordine!un abbraccio!!
 
@ aurora
Superare i post! Capisco cosa intendi. L'esigenza di aggiungere acqua limpida al fango melmoso che ci sentiamo addosso. Stare sotto la pioggia non serve, te lo confermo. Forse il tempo, il vento, il pensiero. Chissà. Forse ci è concessa ancora l'ultima magia.
a presto
 
@ panzabiker
ora sì che mi hai fatto sorridere e se è un ordine mi metto sull'attenti!
Per le parole della Merini dovrai aspettare domani.
;-)
buona serata
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from terzodesiderio. Make your own badge here.