martedì, settembre 05, 2006

 

Sculture e scooture

Mi sbarazzerò del mio vecchio scooter, ho deciso! Ma non prima di aver raccontato la sua storia:
era il 1996 quando per un colpo di “fortuna” mio padre si trovò per le mani una cartella vincente del famoso Bingo, il concorso studiato dall’ufficio marketing del Carlino per fidelizzare i lettori. Complimenti, aveva vinto uno scooter Gilera! Il vantaggio fu solo mio, perché dopo qualche giorno un corriere gentile me lo consegnò a Bologna. Il nome Typhon spiccava nuovo e luccicante sulle fiancate blu e rosse. Non avrei mai comprato un oggetto del genere ma come si dice “a caval donato…”. E in bocca non guardai. Anzi, così motorizzata, cominciai ad assaporare un’indipendenza che non avevo mai avuto prima. Potevo scappare sui colli, raggiungere ogni parte della città, caricare le borse del supermercato e cercare un po’ d’aria nei caldi pomeriggi d’estate. Con il mio typhon ho preso la pioggia d’autunno e l’acquazzone di primavera. Ho preso anche qualche buca che mi ha frantumato il parabrezza e una multa per divieto di sosta. Sono caduta sulla neve, ho rischiato di investire la fiancata di un auto che non aveva rispettato uno stop, ho caricato gli amici e “coperto” l’intera città presenziando alle prime conferenze. Con lui ho raggiunto gli uffici universitari e ritirato la pergamena della laurea, ho accompagnato in stazione un caro amico che partiva e vagato per la città fiduciosa verso i primi colloqui di lavoro. Poi ha deciso di lasciarmi…a piedi. La prima volta passò quasi inosservata. Sarà la candela bagnata, il carburatore sporco, l’aspiratore della benzina intasato. Ma non era nulla di tutto questo. Il meccanico non ha trovato soluzioni durature e io sono rimasta a piedi altre volte, fino a oggi quando ho preso la sofferta decisione: lo porto da Simone Bellotti!


Comments:
Bellissimo blog Lucia, complimenti.
Vieni a trovarci sullo Spettro della Bolognesità, abbiamo molte cose in comune.
Ciao Max Bartender
 
Grazie Max,
ho visitato "lo Spettro" e ne abbiamo davvero di cose in comune a parte la capigliatura.
Conosci le sculture di Simone Villotti?
Lucia
 
Errata Corrige
Il jazz mi ha dato alla testa, caro Max. La domanda è: conosci le sculture di Simone Bellotti?
 
No però conosco lo scultore/pittore Davide Pavlidis che ha curato con me la mostra VENI VIDI FECI

http://deiezionicanine.splinder.com
 
io pensavo giusto l'altro giorno di comprarmi una vespa modello nuovo...a vivere qui direi che serve!
 
Davide Pavlidis? E' greco? Dove posso vedere i suoi lavori?
 
Ciao Zarina,
La vespa nuova è un forza della natura (industriale). Con lei sono andata in vacanza in Umbria passando per la toscana e tornando per le Marche e la Romagna.
 
non male come esperienza...
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from terzodesiderio. Make your own badge here.