lunedì, giugno 18, 2007

 

IO BALLO SOLA



E’ un nuovo giorno a Bologna. Il mattino mi piomba addosso come calcinacci di un soffitto che crolla per un terremoto.

Quando qualcuno sfregia la mia fantasia con coltelli affilati, lascio gli incubi ingabbiati fra le trame di quel tessuto che mi ha coperta nella notte, apro l’anta di un vecchio mobile di legno scuro, sfoglio vecchi dischi in vinile e porto il mio corpo assonnato a scoprire le meraviglie di una vita che continua.

Era il 1981 quando morì. Romantico e triste, miscelava humour e sarcasmo con in testa un cilindro nero e la rabbia di un sud che pativa sotto il sole malato. Si chiamava Rino Gaetano e oggi canterà per me.

“Io scriverò” attacca con voce suadente “se vuoi perché cerco un mondo diverso, con stelle al neon e un poco di universo, e mi sento un eroe a tempo perso”.

Lo ascolto.

Abbraccio la copertina del suo disco mentre lui continua a cantare. “…io scriverò, sul mondo e sulle sue brutture, sulla mia immagine pubblica e sulle camere oscure, sul mio passato e sulle mie paure…”.

Lo guardo. Lui accarezza il cane. La puntina incide il solco del disco. Attacca “Hai Maria”.

“E quando tramonta il sol, una canzone d'amor, da Baja a Salvador, oh Maria per te canterò”.

Alle sue parole si alternano strumenti in concerto che sanno di fichi d’india e strade che si srotolano nella campagna meridionale. Il tamburellare di polpastrelli sulla pelle tesa dei bongos è un richiamo ancestrale al quale non posso resistere. Devo ballare.

A piedi nudi sul legno mi muovo seguendo il ritmo di percussioni latine. I miei fianchi si fanno mandolino e ancheggio battendo il tempo delle corde d’acciaio che si agitano sulla cassa armonica intarsiata. Il sangue pompa con nuova cadenza e la testa si lascia guidare dalle note che incalzano. Alzo le braccia. Alzo il volume.

“E questo sapore strano che è fatto di libertà mi dice che oggi qualcosa è cambiato in me
ahi Maria non sei più con me.”

Lui continua a cantare.

Le mie mani picchiano i piatti di un’immaginaria batteria. Le gambe sono manici di chitarre che cambiano coi passi gli accordi. Il respiro ansante si fa canzone.

L’aria che esce dalla campana delle trombe in sezione mi spettina i capelli.

Giro su me stessa, mi dimeno. Oscillo. Mi scuoto e divento calore.

Lui continua a cantare.

“E quando tramonta il sol, una canzone d'amor, da Baja a Salvador, oh Maria canterò oh oh…”

Io danzo, e mentre danzo sono metafora, come diceva Degas, oppure sono solo indemoniata, come pensava mia nonna. Ma il cuore vibra, assesta i suoi colpi, spinge l’emozione a risalire, e ogni volta che lo sento così, sono quasi felice.

Etichette:


Comments:
buonaseraaaa!!!!!!! è un pò che manco. hai sentito la mia mancanza?? no eh?-_-" cmq bellissimo crescendo nel ballo con gesti liberatori che "spingono l'emozione a salire" fino a toglier quasi quel tappo che blocca la felicità.
ti auguro un giorno di poter "esplodere"^.^
ti aspetto al prato al più presto perchè i girasoli sono tutti fioriti^.^ un abbraccio enorme!!
 
è così bello,questo genere di invasamento,quasi dionisiaco, liberatorio e profondo...ci ho provato anche io,dopo una grossa seccatura,e mi ci sono stortata il piede. Ma l'avevo già fatto, e ora che il piede sta bene, lo rifarò.
Sicuramente o rifarò. perchè questo genere di esperienze valgono la pena, anche quella fisica di un po' di male.
 
Sono maledettamente invidioso! come mi piacerebbe avere la tua penna e la tua fantasia!
Come dicono al Sud - sei troppo brava-
Complimenti
Sergio
 
E io sono felice di vederti ballare!
E ora mi unisco a te, piedi scalzi, dimeno i fianchi, chi delle due è più indemoniata?
Il ritmo incalza, la pelle si imperla, ma la vita ha bisogno d'essere celebrata, danzata, amata! Musica e corpo la seguono, la innalzano...Ahi, Maria!
Ahi Luciaaaa!!!
Bellissimo!
Sono sfinita! Ma felice!
Ti aspetto per correre a ballare!
(bello bello bello, ...ma l'immagine? Incredibile! Sembri proprio tu!)
 
Mi hai fatto immaginare i tuoi piedi pizzicati(notare il riferimento pugliesizzante) danzare irrefrenabili su un parquet lucido lucido. Non so se tu abbia un parquet in casa, ma questo tuo post mi ha suggerito quest'immagine genuina e divertente, con un pizzico di grazia e spensieratezza :) non si finisce mai di essere un po' bambini dentro...
un abbraccio alla Renoir, Ady
 
Io quando sento la canzone di cui parli rido come un invasato !! Mi mette un'allegria addosso che mi dura per una settimana! :-)
Una domanda.. ma mentre le trombe ti spettinano i capelli.. non si sente l'urlo del vicino indemoniato ? ;-)
 
vedo con piacere di non essere il solo che si lascia andare alla forza della musica!
non sai quante volte ho recitato scenette simili a quella che hai descritto!
quando ce vo'...ce vo'! :D
 
beh, musica e ballo sono un mix celestiale per l'umore...
 
@ panzabiker
"esplodere"?
lo vorrei, eccome. Togliere il "tappo" che blocca la felicità, dormire senza incubi...
Vedo i girasoli fioriti del tuo prato e mi chiedo se un giorno potrò fiorire con loro.
un abbraccio
a presto


@ rainbowsparks
"invasamento dionisiaco"
bello!
Sì, lo è.
Forse è anche qualcosa in più.
Una sera, ballando, sono caduta per una mattonella fuori posto. Microfrattura alla caviglia e 40 giorni di gesso.
Era agosto.
Lascio alla tua immaginazione i particolari di un'estate sulle stampelle.
;-)


@ sergio
grazie, soprattutto per quel "maledettamente invidioso" che mi ha fatto sorridere.
a presto
 
@ dandapit
danda, danda, che bello ballare!
Da ragazzina ballavo sul letto. Musica a tutto volume e mio padre che si chiedeva se stessi impazzendo.
Ora ci ridiamo su, ma se sapesse che ballo ancora allo stesso modo, forse riderebbe meno.
ps ...o forse riderebbe ancora
;-)
a prestissimo
tanti baci


@ adynaton
i piedi "pizzicati"?
Da dove viene questo termine?
Dimmi, dimmi. Voglio pugliesizzarmi. ;-)
un abbraccio sulle murgie


@ s.b.
per mia fortuna vivo in una casa antica. Le mura sono così spesse che trattengono musica e pazzie. E poi i vicini mi conoscono...
;-)


@ henry
anche tu di questa "famiglia"?
Bene! E con quale musica ti scateni?
un abbraccio Iwillsurvive
 
buongiornoooo!!!!!!!!!!oggi qui splende il sole e i girasoli si stiracchiano per bene tutti i petali. te ne lascio uno sulla scrivania. buon pomeriggio^.^
 
@ spiderfedix
musica e ballo sono un "mix celestiale" per ogni cosa.
;-)

@ panzabiker
buongiorno. Grazie per il girasole. Lo lascio sulla scrivania. Amo i fiori secchi almeno tanto quanto quelli freschi.
:-)
 
La pizzica è una danza tradizionale pugliese. Si chiama così perché, generalmente, le ballerine che la eseguono sembrano essere state "pizzicate" da qualche strano animale che conferisce loro un'irrefrenabile ed incontenibile energia. Non ne hai mai vista una? :) un abbraccio alle cime di rapa
 
@ adynaton
No, non l'ho mai vista.
Ha qualcosa in comune con la puntura della tarantola?
un abbraccio aracnofobia
 
credo che se ci trovassimo tutti insieme e la musica si spandesse per la stganza, un certo tipo di musica, inizieremmo tutti a ballare e a volteggiare...ci prenderebbero per matti...ma tanto da vicino nessun o è normale, bella esplosione di allegria.
Io lo faccio spesso ma non sono io ..sono i miei piedi che si agitano e il resto del corpo gli va dietro, specie quando il ritmo colpisce alla pancia
 
Musica, sesso, e delirio B-) Scusa se rovino la poesia, ma questo ordine lo trovo irresistibile B-)
 
Sì, ha qualcosa a che vedere con la tarantola. Ma ti sconsiglio vivamente di tentare la loro puntura... e poi, a ballare, ci pensi già da te ;) un abbraccio di tela
 
non è cancellando le cose che si evitano certi discorsi
 
Eh, Lucia, Lucia....
Mi sembra proprio di vederti mentre balli, sei tu!
Un bacio grande..
Fadiesis ;)
 
@ zefirina
tutti insieme a ballare?
Sarebbe bello.
Ora però sono stanca. Mi riposo all'ombra dell'albero più grande.
a presto


@ n_l
mi sembra un'ottima scelta. Ma riuscirai ad arrivare alla fine dell'estate con questo ritmo?


@ Adynaton
:-)
unabbraccio tuttifrutti
 
Fai venire molta voglia di unirsi al tuo ballo. Sento il crescendo d'un ritmo, poi guardo l'immagine al titolo, e mi sembra esca dallo scritto.
Brava.
 
una storia qualunque


doveva essere solo una storia qualunque

ed invece mi ritrovo ad asciugarmi gli occhi

con la manica di un amore qualsiasi

dentro la luce di questo mattino disabile

davanti a due campari e una sedia scostata.
 
E così un giro dopo l’altro
la musica entra e ci entra dentro,
il nostro corpo la riceve, la riconosce
e d’un tratto ci ricorda
che siamo fatti di armonia.
Il cuore sincronizza il suo battito col ritmo
e costringe a ballare.
E così un giro dopo l’altro
ti ritrovi lontano…molto lontano…
no, non sei più sopra le mattonelle di casa,
sei su nuvole, sei su stelle…
Poi termina la musica
e lo schiaffo che ti riporta sulla Terra
quasi sempre fa piangere…

Fede
 
Bè, buona danza, a te che quando danzi sei metafora.
Io quando "danzo" sono eufemismo...è esagerato dire che danzo...
Vabbè, l'iportante è essere felici!
Ciao!
 
@ myrandae
La musica non è ancora finita. Tu balla. Io mi riposo un pò.
Grazie e un bacio.

@ poeta anonimo
che bella!
Nella luce del "mattino disabile", bevuti i "due campari" e rimessa a posto la "sedia scostata", poi che succede?
Grazie come sempre.
un abbraccio
 
Di Rino Gaetano io amo tanto "I tuoi occhi sono pieni di sale", ma quella, direi, non si può ballare da indemoniati! :-)
Anch'io quando sono felice ballo da sola, e ora che mi ci fai pensare, è un pò che non lo faccio. Si potrebbe provare al contrario, si parte dal ballo e si vede se poi arriva anche la felicità! :-)
Vado a scegliere la canzone.
Ti abbraccio e spero che la prossima volta che sarai a Roma non ci saranno ostacoli e potrò vederti a zad. :-)
 
buongiorno!!!!!!!! continuo a pensare che "a bologna è un nuovo giorno"

mi rende felice questo incipit. lo metterò tra i preferiti^.^

baci e abbracci
 
@ fede
sulle nuvole, sulle stelle c'ero ieri sera. Concerto degli Incognito a Roma. Ma finita la musica non ho pianto. C'era una città meravigliosa attorno a me. Come fai a piangere a Roma?
Ma la musica mi è entrata dentro, e la porto con me, a Bologna.
Ciao, a presto


@ Greg
Quando danzi sei "eufemismo"? :-)
Mi sembra di vederti...
Bella la tua città.


@ Daniela
Stai ancora ballando?
Io respiro la tua stessa aria.
Tornerò, tornerò...
un abbraccio

@ panzabiker
buongiorno. :-)
Ascolto Bob Dylan.
Ho negli occhi il tramonto della città più romantica.
Una donna vestita di bianco. Scarpe rosse. E un braccio ferito.
a presto
baci
 
quanto è bello lasciarsi andare al ritmo della musica che più ci piace!?
 
@ laura
ciao, anche tu "pizzicata"?
 
@ Lucia: più che altro era una pia illusione :o)

@ Poeta anonimo: prima o poi ti "ciulo" qualche poesia e me la ricopio sul mio bloggino O:-)
 
mi sembra di vederti ballare...lasciamoci trasportare dalla musica perchè ci sa regalare emozioni!!!
 
Diamo a Cesare ciò che è di Cesare! Tranquilla, non ti voglio accoltellare! Il tuo post mi ha ispirato...
A te piacciono le discoteche?
Ciao
 
@ ganassa
Ciao.
Un pò di musica ci vuole dopo gli esami. ;-)
Come va?


@ Greg
Vengo dalla terra delle discoteche. Mi piaceva il Byblos...
Conosci?
 
Hai ancora l'innocenza delle bambine e la curiosa leggerezza delle adolescenti: questo mondo ha bisogno del tuo sorriso macrobiotico! ;-)

Un abbraccio mipermettequestoballo? :-)
 
Oi, achei teu blog pelo google tá bem interessante gostei desse post. Quando der dá uma passada pelo meu blog, é sobre camisetas personalizadas, mostra passo a passo como criar uma camiseta personalizada bem maneira. Até mais.
 
@ Alberto
grazie grazie grazie
:-) :-) :-)
Non sono tagliata per i balli di coppia. Rischierei di pestarti un piede. :-/
un abbraccio ioballosola
 
Byblos...l'ho sentito! Che sta a Rimini o Riccione? Cmq l'ho sentito...
Ciao
 
indemoniata secondo me! Come stai carissima?
 
@ greg
Riccione, anzi, credo sia già Misano Adriatico. Si trova sulle colline. :-)

@ Morgan
Sto bene, tu?
:-)
 
Quante volte la mia stanzetta ha visto una scena simile!
Anche a me questa canzone fa venire un'irrefrenabile voglia di muovermi e ballare, scuotere i fianchi e cantare a squarciagola!

"...è questo sapore strano che è fatto di libertà, mi dice che oggi qualcosa è cambiato in me, ahi Maria, non sei più con me!!"

:)
 
@ faith
che bello che conosci questa canzone!
Mi sembra di ballarla con te.
un bacione
stai bene?
 
Adoro Rino... Uno che la sapeva lunga... 31 anni e tante canzoni che sembrano scritte ieri. Parole che mi suonano sempre attuali, parole d'accusa e d'amore per questo nostro dolceamaro paese.
 
@ museum
Recentemente ho trovato in rete un documentario su Rino. Le sue apparizioni in tv sono spettacolari. Ero bambina quando morì, ma lo ricordo ancora, e ancora non ci credo.
a presto
 
Ciao, è un pò come viaggiare su un treno dove c'è uno scomparto solo per te, una bolla nel mezzo di un bicchiere di champagne, ballare da soli...

mi vengono in mente tanti ricordi, tante sere ad ascoltare musica senza sentire... per poi ritrovarsi senza musica a cantare e ballare....
 
@ lukes
Sì, è come viaggiare sul treno, giusto o sbagliato che sia ;-)
viaggiare soli, ma l'importante è viaggiare.
 
già l'importante è viaggiare... ;)

il problema è sapere che a volte si parte per una meta e ci si ritrova altrove..

e la scoperta più grande è che la nuova metà è veramente dove volevi andare....
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
good start
 
imparato molto
 
Si, probabilmente lo e
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
Si, probabilmente lo e
 
Perche non:)
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
molto intiresno, grazie
 
leggere l'intero blog, pretty good
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
Perche non:)
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
imparato molto
 
molto intiresno, grazie
 
quello che stavo cercando, grazie
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
necessita di verificare:)
 
Perche non:)
 
good start
 
quello che stavo cercando, grazie
 
leggere l'intero blog, pretty good
 
Si, probabilmente lo e
 
leggere l'intero blog, pretty good
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
quello che stavo cercando, grazie
 
good start
 
molto intiresno, grazie
 
molto intiresno, grazie
 
quello che stavo cercando, grazie
 
imparato molto
 
Si, probabilmente lo e
 
imparato molto
 
necessita di verificare:)
 
quello che stavo cercando, grazie
 
molto intiresno, grazie
 
Si, probabilmente lo e
 
Si, probabilmente lo e
 
Si, probabilmente lo e
 
good start
 
quello che stavo cercando, grazie
 
good start
 
good start
 
necessita di verificare:)
 
necessita di verificare:)
 
good start
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
quello che stavo cercando, grazie
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
La ringrazio per Blog intiresny
 
necessita di verificare:)
 
Si, probabilmente lo e
 
good start
 
La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu
 
imparato molto
 
leggere l'intero blog, pretty good
 
molto intiresno, grazie
 
molto intiresno, grazie
 
quello che stavo cercando, grazie
 
molto intiresno, grazie
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from terzodesiderio. Make your own badge here.