martedì, giugno 26, 2007

 

ROMAntica città


Non tornavo a Roma dai tempi in cui vispa e malandrina portavo a spasso l’età della patente con una coda di cavallo e un orecchino nero.

Nei ricordi, una notte in Piazza Navona, la fuga attraverso i cornicioni di un albergo per studenti e una bellezza equamente diffusa che alitava sulla nostra sfacciata immaginazione.

E’ un pomeriggio assolato nella capitale. La bambina di Trastevere è uscita dal computer e mi è venuta incontro con le chiavi della città. “Dove vuoi andare?” mi domanda.

“Ovunque ci sia un pezzetto di questa città” rispondo.

Camminiamo sul terreno battuto di una fitta pineta che richiama il paese del vento. E’ l’ingresso di Villa Pamphili. Qualcuno dice fosse cara al D’Annunzio, qualcun altro corre sui suoi 184 ettari per smaltire i chili di pasti troppo ricchi e pensa al costume che sembra avere perso una taglia. Il prato si estende quanto lo sguardo, un cane color miele assapora la sua libertà mentre corpi scolpiti in bianco senza più teste, sembrano un invito a non pensare.

Se avessi un giardino così lo riempirei di rose gialle. Pianterei tulipani olandesi e viole mammole.

Se avessi un giardino così chiamerei gli amici. Traccerei il cammino con fiaccole tremolanti e riempirei i bicchieri di vino rosso ferroso.

Un albero a lunghe braccia e fronde generose ripara le nostre parole dal caldo che scioglie un gelato di soia.

Roma è un set. Ovunque guardi, ovunque sei, l’obbiettivo di qualche regista è già arrivato prima di te. C’è la Roma di Fellini, quella di De Sica. La Roma di Greenaway, di Pasolini. E’ un sogno di celluloide questa città. Eppure è un cuore che pulsa. Sono voci che gridano nei vicoli.

Se avessi mille corpi li lascerei vagabondare per le strade del centro. Uno sul Lungotevere, l’altro al Giardino degli Aranci. Uno in Piazza di Spagna, l’altro a Circo Massimo. Uno al fresco dei musei, l’altro a Villa Borghese.

Se avessi mille corpi non starei sotto un albero a respirare quest’aria eterna. Coglierei le immagini come fiori di campo e ne porterei un fascio a chi Roma non l’ha ancora vista.

“Dove vuoi andare?” insiste la bambina di Trastevere.

“Dove possa vedere tutto” rispondo io.

Come guida attenta e premurosa mi prende per mano. Percorriamo una strada in salita. Costruzioni eleganti, glicini e oleandri in fiore. Alla destra il Cupolone, a sinistra le case dei ricchi. L’auto si ferma. Davanti a noi una terrazza saluta dall’alto l’intera città. E’ il tramonto.

A ogni passo sento l’emozione battere come un disperato alla porta. I mille corpi tornano a uno a uno con una pellicola di foto scattate e un biglietto del metrò. Sono Fellini, sono Pasolini. Sono De Sica, sono Greenaway. Mi affaccio, e dall’occhio del mio obbiettivo vedo il paradiso.

Etichette:


Comments:
La bambina di Trastevere sarà la prima a lasciare le sue parole in questa finestra già colma di ricordi!
L'ultima tappa è stato il foro di un portone vicino a S.Alessio, serratura dalla quale in perfetta simmetria si sbircia la cupola di S.Pietro, racchiusa in un buco!
E' il paradiso dall'occhio del tuo obbiettivo?
Stavolta sei tu che mi hai preso per mano nel bel reportage romano...!
Baci dall'aria ora d'afa di Roma, rimasta di pieno azzurro finché tu eri qui!
 
Roma e' la città che amo di più in assoluto. Da tempo penso di dedicarle una pagina del mio blog. Ma io non ho un cuore cosi' poetico come il tuo. Penso che mi limiterò ad elencare prosaicamente i luoghi dei miei piaceri sensoriali romani.
Saluti da una Foresta Nera invernale.
 
Aspettavo questo post da quando Danda ha prospettato un caffè a tre. Accidenti quanto siamo state vicine. Io chiusa in uffici eleganti, con l'aria condizionata che odio, intrappolata in riunioni e voi là fuori a scorgere fra le Roma la vostra Roma.
Un abbraccio.
assu
 
Due "grazie". Il primo per aver descritto con tanto amore la mia città natale (Roma), il secondo per aver letto il mio post. Un solo consiglio: se ti pungesse vaghezza (vedi che bei paroloni antiquati :-D) di visitare Reggio Calabria, fai attenzione a scegliere un buon albergo. Ce ne sono pochi e soltanto un paio sono buoni. Purtroppo questa è una carenza non ancora superata. Se poi vuoi fare uno spuntino, o prendere un ottimo caffè, vai al Caffè Camagna, in corso Garibaldi 415. Te lo consiglio.
Un caro saluto
Sergio
 
adoro Roma.. mi è rimasta nel cuore..
 
Roma è troppo bella. Non lo dico perchè è la mia città! E' troppo bella veramente!
 
@ dandapit
che bello guardare dal buco della serratura!
Baci dal locale che si sta svuotando. Stasera grande groove. Qualcuno mi ha parlato di karma. Non puoi immaginare chi...
;-)

@ dioniso
grazie per il "cuore poetico" ma è Roma ad essere poetica. Leggerò il tuo post. Quando lo scriverai?

@ Assu
peccato per il caffé a tre. Eravamo davvero vicine. Chissà, forse la prossima volta andrà meglio.
Un abbraccio

@ Sergio
Se ti "pungesse vaghezza" è stupendo. Mi "pungerà", mi "pungerà"...
;-)
grazie del consiglio

@ s.b.
nel mio c'era già e non ho ancora capito perché...
 
@ greg
anche tu le ore piccole eh? ;-)
Roma è bella, puoi dirlo anche se è la tua città.
 
roma...come non innamorarsi della citta' che ha l'amore dentro?
mi piace scoprire che conosci (e ami visto che lo citi due volte) Greenaway! ho amato molti suoi film e mi piace pensare che ci sia qualcosa in piu' che mi unisce a te!

quando fai un salto a nizza?
 
ho capito subito dove ti ha portata la bambina di trastevere, è uno dei posti dove porto sempre i miei amici non romani, rimangono senza fiato, a me piace fare la turista per caso a roma con qualcuno che non la conosce, a volte ho ri-scoperto luoghi dimenticati, per il mio milanese avevo inventato un itinerario seguendo un libro di marco lodoli, io poi giro in scooter, ci siamo divertiti un mondo
 
Credo che lo scriverò presto... richiede un po' di impegno ed il clima invernale in cui mi trovo in questo momento non favorisce certo l'immaginazione a rievocare le mie estati romane ;-)
 
@ Henry...
ma se vado a nizza vorrei anche far due salti con te....
baci baci
 
@ Henry
Greenaway l'ho amato davvero, così come amo Roma.
A Nizza non sono mai stata, però. Chissà, forse un giorno capiterò dalle tue parti...mi piacerebbe davvero.
un abbraccio e un sorriso mattutino

@ zefirina
a Roma sei sempre turista, ovunque vai c'è qualcosa di bello da vedere. Vorrei viverci e imparare a conoscerla...
:-)

@ Dioniso
Caspita!
Sai che quando ho letto "saluti dalla Foresta Nera invernale" ho sentito i brividi?
Io amo l'estate. Pensa che tutti i miei incubi sono ambientati in inverno.
:-/
 
@ lucia: facciamo due salti da e con henry a nizza?
 
anonimo: quando vuoi (ma chi sei?) :D
 
lucia: io mi sono innamorato di greenway quando ho visto "prospero's book" quelle immagini, quei corpi, quelle inquadrature! e poi la musica: il "mio" Nyman!!!
ma sai che venni a Bologna al teatro del sole per sentirlo suonare? chissa'...magari c'eri anche tu tra la folla...magari ci siamo visti...magari anche sorrisi :D
 
buongiornoooooo!!!!!.parto subito con un abbraccio che è un pò che non te ne mando.io roma la guardavo sdraiato nel prato, dalle macchinette fotografiche che giravano l'immagine ad ogni clic.nell'altro occhio le nuvole. poi ci sono stato due anni fa girandola di notte. e dal vivo fa fantasticare anche di più. peccato però che ci sono i romani....^.^ ovviamente scherzo. di quelli che ho conosciuto ho solo bei ricordi. ti ho messo un altalena attaccata al ramo grosso della quercia..sono sicuro che la userai.la moto è già accesa.infilo sempre il guanto destro per primo.è un modo nostro per augurarci di tornare presto.

stasera ancora standards jazz e domani tributo a monk(purtroppo me lo perdo)

p.s.magari non è cosa che ti interessa ma stamattina ho raccolto i primi pomodori.sanno di sole. vuoi?^.^

un abbraccio che fa splendere il sole!!
 
@ Henry
"Giochi nell'acqua" e "lo zoo di Venere" hanno lasciato qualcosa dentro di me. Immagini, nuovi tempi cinematografici, atmosfere. Ho apprezzato anche "il ventre dell'architetto". Ero ragazzina quando con gli amici mi chiudevo il sabato pomeriggio nella sala del San Biagio a Cesena. Greenaway era gettonatissimo.
:-)
Non ero all'Arena del Sole per quel concerto. Ma forse ci siamo incrociati fuori dal teatro. Percorrevo quella strada ogni sera di ritorno dalla biblioteca...

@ panzabiker
che belle le macchinette con le immagini che giravano. Io non ne ho mai avuta una. :-(
Grazie per l'altalena e grazie per i pomodori. Sento il profumo da qui.Che meraviglia...
 
Ho provato le stesse emozioni il mese scorso mentre mi trovavo a Roma per qualche gg, e leggendo le tue parole mi è fortemente ritornata la voglia di rivisitarla... Roma è magica, indescrivibile quasi.
un abbraccio
 
Roma... Maledetta Roma... Che ogni volta evoca amici lontani, che attendo con ansia ogni due mesi... E ogni volta la Colonna è legame indissolubile che suona "Roma"!
Pensa te. La sento anche un po' mia...
Però il gelato alla soia... ARGH!!!! :-s
 
caro diario



scrivo solo cose
che sento o che leggo di qua o di là
ritagli di spoglia
avanzi di sugo

cose che mi rimangono dentro
aspettando il momento
se mai ci sarà
di finire su un foglio
o tra l'erba di un prato

ma di sicuro

"ti avrei amato anche se non ti avessi conosciuto"
 
@ laura
per fortuna che tutte le strade portano là... ;-)
bacioni


@ n_l
noi "roma"gnoli abbiamo la capitale dentro. Ecco perché la sentiamo anche un pò nostra.
Presto sarò nel paese del vento. Tieniti pronto per un caffé, "freddo" naturalmente.
 
@ poeta anonimo
che meraviglia la tua fantasia. In un momento dove tutto fugge via, leggere le tue parole mi fa sentire bene.
Quel "ritagli di spoglia, avanzi di sugo" è straordinario.
ps
N_L lasciò un messaggio per te nel post precedente. L'hai letto?
 
ciao!! ieri sera oltre ad aver finito soldi (in tasca e sul cell),sigarette e birra, me ne sono tornato a casa con una ruota buca.non era giornata...

però oggi non sono messo meglio in effetti. la ruota è ancora buca non ho ancora ne soldi birra e sigarette. ho idea sarà un altra giornata pessima..un abbraccio^.^
 
@ panzabiker
i soldi sul cellulare li ho finiti anch'io. Più tardi vado a ricaricarlo.
Per le sigarette possiamo rimediare. Ne vuoi una?
un sorriso magnolia
 
magnolia? se il fiore è sbocciato non sarebbe mica male..^.^accetto volentieri la sigaretta .buon pomeriggio !!!!un bacione
 
@ panzabiker
il fiore è sbocciato ma sono caduta dall'albero nel tentativo di raccoglierlo.
Certi fiori sarebbe meglio lasciarli attaccati alla pianta.
buon pomeriggio anche a te.
 
che dire, chi meglio di te poteva descrivere parte di una città di per se eccezionale....era come fossi stato lì anche io..
 
@ spiderfedix
ma forse c'eri davvero...
;-)
 
Ciao!! una sera libera inaspettata ha per me lo stesso sapore del primo giorno di vacanza. corro subito in spiaggia e ti porto con me trascinandoti per mano. un bacio enorme!! buona serata!!^.^
 
roma...città eterna...troppo bella poi i romani mi piacciono un sacco...troppo simpatici...
 
@ panzabiker
ti stai ancora godendo la breve vacanza?
;-)

@ skiopone
i romani sono pieni di colore
 
E non vi siete fatte vive con me!!! questa me la attacco eh?! :)
Spero che tu ti sia trovata bene in questa meravigliosa città...
 
Proprio bello, proprio bella.
Gallozzzzzzzz
http://traumfabrick.splinder.com/
 
ciao! .purtroppo no.. è durata ben poco. mi sono distratto un attimo e gli impegni mi han fatto un agguato. sarà per la prossima volta..oggi il "mio" paese è alla ribalta delle cronache nazionali ma ci ho messo un pò a riconoscerlo.

vado.. i miei impegni mi reclamano famelici e i loro tentacoli mi cingono viscidi i fianchi. un bacioneeeee!!!!
 
visto che non faccio in tempo a passare da lei salutoni anche alla dandapit! baci baci
 
Piacere di conoscerti Lucia,
ma pensa se avessi mille corpi e con ognuno di essi volessi vivere mille notti...dovrei oscurare il sole e non so se una vita basterebbe...

Una cosa la so.. se avessi tutte queste notti, tanti miei sogni sarebbero ambientati tra le vie di questa città...
L'anno scorso ci sono andato proprio vicino, a un passo dalla capitale, finchè il mio amico si è ritirato...quest'anno...beh ...lui ci andrà con la sua ragazza... ma è giusto così...ciao
 
@ Lucia: E io sono qui e attendo B-)
Il poeta anonimo mi sa che non abbia letto :-s

A presto (ma il caffè te lo "ciucci" al Cassapanca) :-*
 
@ morgan
Tornerò, tornerò.
E quel giorno sarà festa...
:-) :-) :-)
ps si potrebbe organizzare un incontro di blogger, che ne dici?

@ galloz
benvenuto!
passo a trovarti...

@ panzabiker
le vacanze sono sempre troppo brevi, come tutte le cose belle, del resto.
Un abbraccio forte

@ pigmalione
ciao, benvenuto!
Con mille corpi non vorrei vivere mille notti diverse. Forse con tutti farei la stessa cosa.
Ci devo pensare...
;-)
a presto

@ N_L
il poeta anonimo è un pò distratto. Spero che torni presto, e se torna leggerà.
baci
ps ...e Cassapanca sia
 
Roma e "la bambina di Trastevere": troppo facile!
Questo è un post che si scrive da solo... ;-)

Un abbraccio HAIR :-)
 
Ci si organizza allora, un piacere: vai sul mio blog e vedi se puoi aiutarmi per un'iniziativa di oggi sabato 30 giugno, grazie.
 
Ciao Lucia, ci vediamo tra una settimana! Parto tra un'ora... mi raccomando, come si dice dalle nostre parti... FAI A MODO! ;)
Fadiesis
 
PS2: il mio numero l'hai ricevuto vero?
 
@ alberto
una mattina sono entrata nel mio blog e ho trovato questo post. Ne sai qualcosa?
un abbraccio misterioso


@ morgan
volo!

@ fadiesis
buona vacanza dada bella.
Mi porti qualche conchiglia?

@ N_L
of course
;-)
 
No, no, no... :-D

Un abbraccio spettatore :-)
 
reading


ho fame di parole
che mi lascino timido
come di fronte all'Africa

lascio alle spalle
i cantieri accavallati
dei cancelli aperti a caso

le menopause fitte, gli angoli,
e le strade lussate dalla fretta
di ogni mio dopoguerra.
 
@ poeta anonimo
"ho fame di parole che mi lascino timido"...
vado a dormire pensando a questo.
Grazie per la serenità che provo nel leggerti.
:-)
 
Non potevi descrivere meglio la magia della città in cui vivo... E che, nonostante il traffico devastante e la fretta delle nostre vite quotidiane, continuo a guardare con il naso all'insù e l'estasi nel cuore.
 
@ museum
Benvenuta!
Vivere a Roma è una vera fortuna. Un valore aggiunto alla quotidianità.
Chissà, forse un giorno potrò viverci anch'io...
a presto
 
Vivere a Roma comporterebbe riuscire a vedere più spesso la Colonna Romana e già questo di per sè sarebbe impagabile :-)
Probabilmente passerà una delegazione romana dal paese del vento. Se sei in giro sei invitata a una "devastazione" :-)
 
@ N_L
non so ancora quando sarò "in giro". Ma alla "devastazione" non vorrei mancare.
;-)
ps ho notizie del poeta anonimo, presto ci sarà posta per te...
 
Oramai è ufficiale... Roma sembra parlare agli occhi e al cuore di tutti, tranne che al mio! Mi chiedo perché mai tra noi (me e Roma;-) non sia scattata alcuna molla!
Mah!!
Ciao Lucia, un caro abbraccio!
D
 
@ diego d'andrea
forse lei ti ama in segreto e tu ancora non lo sai...
;-)
un abbraccio anche a te
 
Le foto della devastazione finale sono sempre sul sito O:-)
 
@ N_L
corro a sbirciare
 
Qui la prima edizione: http://www.universunque.com//fotoalbum/14082004/agosto2004/index.html

Qui l'ultima: http://www.universunque.com/fotoalbum/14082006/agosto2006/index.html

O:-)
 
Tra una settimana anch'io, dopo una lunga assenza, rimetterò piede a Roma. Il mio volo da Santiago de Chile mi porta (quasi) direttamente tra le braccia della città che da sempre mi ha rapita, da prima che nascessi. La lascerò subito dopo per tornare alla mia terza casa America, come riuscire a farla entrare intera (dalla verde periferia nord al silenzio della Garbatella vecchia) dentro la mia valigia?
 
Non saprei, ma vale la pena provarci. Magari potresti rinunciare a qualche maglietta, a quel vecchio paio di jeans che ora non porti più.
Potresti fare spazio fra lo spazzolino da denti e le ciabatte da camera.
;-)
 
Ciao! Ho incontrato per caso il tuo mondo, sono entrata senza permesso ma non credo di aver disturbato, me ne vado in silenzio non prima di dirti che ti stimo perchè da ogni parola che le tue dita incidono su queste pagine bianche traspare il tuo immenso amore per la vita, ti stimo per la sensibilità che forse è il tuo più grande dono e per la capacità di stupire, emozionare, far sognare, ricordare.. Ti stimo perchè è chiaro che credi che l'arte e la poesia non siano creazione ma esistono in tutto ciò che ci circonda, bisogna solo rendersene conto. Tornerò.. http://piccolayle89.spaces.live.com/
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from terzodesiderio. Make your own badge here.